Usiamo cookie propri e di terze parti per offrire i nostri servizi e raccogliere informazioni statistiche. Se continui a navigare, accetti la sua installazione e il suo uso. Puoi modificare le impostazioni o ottenere ulteriori informazioni sulla nostra politica sull'uso dei cookie.

it

Trattamento dell'allergia mediante immunoterapia

La linea di immunoterapie LETIVET® comprende terapie sottocutanee (Letivet Retard) e sublinguali (Letivet Oral) per il trattamento della dermatite atopica, nonché trattamenti a base di lisati batterici (Letivet Staph) per il controllo della piodermite idiopatica recidivante.

Commercializziamo i trattamenti di iposensibilizzazione con gli estratti allergenici di maggiore qualità e purezza, prodotti nel nostro stabilimento di Tres Cantos, a Madrid.

Per ottenere la massima efficacia del trattamento, gli allergeni vengono selezionati in base all’anamnesi clinica dell’animale, all’ambiente in cui vive e alla rilevanza clinica degli allergeni.

Letivet Retard - Immunoterapia sottocutanea

La concentrazione proteica e il regime di somministrazione sono stati adattati agli animali da compagnia.

  • Applicazione sottocutanea: Con cadenza settimanale il primo mese. Dopodiché il regime posologico passerà ad essere a settimane alterne, quindi ogni 2-3 settimane, per arrivare a una somministrazione mensile a partire dal 5° mese.
  • Effetti indesiderati: Possono verificarsi in modo eccezionale, con la comparsa di reazioni locali di ipersensibilità.
  • Durata iniziale: 7 mesi.
  • Durata di mantenimento: 8 mesi.
  • Come richiedere il vaccino? A partire dal siero dell’animale si identificano gli allergeni a cui quest’ultimo presenta ipersensibilità (pannello di allergeni UNITEST) e si disegna un vaccino personalizzato su richiesta del veterinario.

Letivet Oral- Immunoterapia sublinguale

Offriamo l’immunoterapia sublinguale in alternativa alla somministrazione sottocutanea. La via di somministrazione sublinguale è quella più utilizzata nella medicina umana, in quanto presenta notevoli vantaggi rispetto alla via sottocutanea classica. La maggior parte dei pazienti inizia ad avvertire miglioramenti tra 3 e 6 mesi dopo l’inizio del trattamento, anche se in alcuni casi si richiede un periodo di trattamento più lungo. È pertanto consigliabile mantenere il trattamento per 12 mesi prima di valutare definitivamente il miglioramento del quadro clinico. 

  • Applicazione sublinguale: Somministrazione giornaliera, eseguita dal proprietario.
  • Effetti indesiderati: Possono verificarsi in modo eccezionale, con la comparsa di reazioni locali di ipersensibilità.
  • Durata iniziale: 6 mesi.
  • Durata di mantenimento: 9 mesi.
  • Come richiedere il vaccino? A partire dal siero dell’animale si identificano gli allergeni a cui quest’ultimo presenta ipersensibilità (pannello di allergeni UNITEST) e si disegna un vaccino personalizzato su richiesta del veterinario.

Letivet Staph - Immunoterapia sottocutanea

La maggior parte delle infezioni batteriche nel cane sono secondarie ad altre patologie e nel 90% dei casi sono causate da Staphylococcus pseudointermedius. Esistono razze, come il pastore tedesco, il bull terrier o il dalmata, che sono predisposte a soffrire di piodermite idiopatica recidivante. In questi casi, il trattamento antibiotico convenzionale non è sufficiente ed è richiesta l’applicazione combinata di un vaccino specifico che potenzi il sistema immunitario. L’immunoterapia LETIVET STAPH viene elaborata a partire da Staphylococcus inattivato, è preparata in modo personalizzato e viene applicata insieme alla terapia antibiotica.

  • Indicazione: Piodermite ricorrente (superficiale e/o profonda).
  • Applicazione sottocutanea: somministrare insieme all’antibiotico di elezione (prime 6 settimane).
  • Effetti indesiderati: Possono verificarsi in modo eccezionale, con la comparsa di reazioni locali di ipersensibilità.
  • Durata del trattamento: 6 mesi.
  • Come richiedere il vaccino? A partire da campioni di pelle, pelo o essudato oculare, verrà seguito un protocollo specifico per giungere all’identificazione del microrganismo e alla preparazione del vaccino.

L’allergia è la reazione di ipersensibilità a una specifica particella (allergeni) che viene inalata o ingerita. L’immunoterapia specifica consiste nel disegnare vaccini personalizzati, contenti gli allergeni a cui l’animale è ipersensibile, con il fine di diminuirne l’ipersensibilità a tali sostanze. L’immunoterapia consiste nel somministrare ripetutamente piccole dosi di allergeni, fino a che l’animale non li tollererà.

I vaccini sono il trattamento di elezione raccomandato dalla OMS, in quanto non costituiscono un trattamento sintomatico, bensì affrontano in modo specifico la causa del problema. I vaccini possono dare sollievo o curare completamente i sintomi della dermatite atopica.